Come Investire in Libri da Collezione – Consigli Utili

Che sia un hobby o un’attività commerciale, collezionare libri può essere entusiasmante e redditizio. La raccolta dei libri è un’attività popolare e non è riservata solo ai benestanti; persone di ogni livello sociale possono godere di questo genere di collezionismo. La ricerca dei libri di valore può essere eccitante e gratificante, proprio come una caccia al tesoro.

Leggi la guida per conoscerne caratteristiche, tipologie, e come scegliere i libri da collezione in base a criteri di valore, prezzo e corretta informazione per il consumatore.

Caratteristiche

Tra i motivi principali per cui le persone collezionano libri abbiamo l’amore per la letteratura, la rarità e le potenzialità di guadagno. Libri di valore possono essere trovati nei posti più insoliti, come i cesti dei negozi che contengono i libri scontati e i negozi dell’usato. E’ questa eccitante ricerca di libri rari e di valore che motiva la maggior parte dei collezionisti. Inoltre, spesso il valore dei libri aumenta nel tempo, perciò un libro relativamente economico oggi potrebbe valore centinaia o persino migliaia di euro in futuro.

Collezionare libri può essere un buon investimento, specialmente quando riuscite a rivendere un libro a un prezzo più alto di quello al quale l’avete acquistato. Considerate, però, che non si tratta di investimenti che rendono a breve termine, dal momento che è necessario che passino come minimo 5-10 anni o più prima che il valore di un libro aumenti in maniera significativa.

Risulta essere una pratica comune per i collezionisti lasciare in eredità le collezioni a figli o nipoti. Spesso persone che amano leggere decidono di iniziare a collezionare libri per il semplice amore per la letteratura, come qualcuno che ama l’arte inizia a collezionare dei pezzi da esporre nella propria casa. Come un collezionista d’arte farebbe di tutto per avere un Picasso o un Renoir originali, così un collezionista di libri tratterebbe come un tesoro una prima edizione di un libro famoso o una versione autografata. Un semplice amante della lettura potrebbe accontentarsi di una copia economica, un appassionato va alla ricerca di versioni rare e speciali.

Come scegliere

Alcuni collezionisti si concentrano su un unico genere, ad esempio fantascienza o classici, o acquistano solo libri di un certo autore o di un certo periodo; altri collezionano molti tipi diversi di libri. C’è chi colleziona versioni differenti dello stesso classico, anche se non è possibile indicare un genere o un autore preferito in assoluto, perchè i collezionisti acquistano semplicemente in base alle proprie preferenze. Anche le serie di più libri sono molto apprezzate dai collezionisti.

La determinazione del valore di un libro non è una scienza esatta e dipende da diversi fattori. Secondo gli esperti, il valore di un libro è determinato da numerosi fattori, inclusi l’importanza intrinseca del lavoro, la sua rarità e l’interesse dei collezionisti. In generale, i libri più ricercati sono i grandi capolavori nelle loro prime edizioni. Altri fattori che influenzano il valore di un libro includono le condizioni, la rilegatura, il luogo in cui è stato stampato e il fatto che sia o no autografato dall’autore o che presenti altre scritte.

Le condizioni di un libro sono un elemento critico nella determinazione del suo valore. I collezionisti si impegnano molto per proteggere i propri libri dall’usura e impedire che vengano danneggiati; molti avvolgono i libri in custodie di plastica e non li aprono mai. Ovviamente, potreste voler avere la possibilità di leggere un libro da collezione; in questo caso, dovrete fare molta attenzione a non strappare o sporcare delle pagine e a non rompere la rilegatura. Mentre leggete un libro, togliete e conservate con cura la sovracopertina, per evitare di rovinarla. Quando possibile, i libri dovrebbero essere venduti provvisti delle sovracopertine, o il loro valore può ridursi anche del 90%. Un libro è considerato in condizioni eccellenti quando è il più simile possibile alle condizioni in cui era il giorno in cui è stato stampato.

Un venditore descriverà le condizioni del libro nei dettagli. Libri in condizioni eccellenti sono spesso descritti “come nuovi”. Se il libro presenta qualche leggera imperfezione, le condizioni possono essere descritte come “buone” o “molto buone.” Ancora, le condizioni possono essere descritte come “discrete”. I libri che non sono in buone condizioni non vi permetteranno di ottenere un grosso profitto, a meno che non siano estremamente rari.

Non esiste un unico riferimento che possa essere consultato per conoscere il valore dei libri da collezione, ma migliaia di “guide ai prezzi” che venditori e collezionisti utilizzano come aiuto per determinare il valore monetario di un libro. Tuttavia, si tratta di semplici indicazioni. Esistono molti altri fattori da considerare e capita molto spesso che i libri siano venduti a prezzi anche molto diversi rispetto a quelli suggeriti dalle guide. Molte volte, a prescindere dal valore indicato da una guida, un acquirente può essere disposto a pagare un prezzo maggiore se desidera in modo particolare il libro che state vendendo.