Come Diventare Presentatrice Avon e Come si Guadagna

Avon è una società americana attiva nel settore dei cosmetici da oltre cinquanta anni, fondata nel 1886 negli USA da David Mc Connell. Presente in 100 paesi diversi, in Italia ha sede dal 1966 a Olgiate Comasco (CO). Grazie a una rete capillari di presentatrici, diramata in ogni nazione, essa riesce sia a raggiungere tutte le famiglie con i suoi prodotti, sia a offrire opportunità di guadagno realmente interessanti.

Vediamo come funziona. Chiunque sia interessata a una collaborazione con Avon è opportuno che si colleghi al sito internet della società e clicchi sulla sezione “Opportunità”, alla voce “Il lavoro dei tuoi sogni”.

come diventare presentatrice avon

A questo punto, si troverà un modulo, che bisognerà compilare, inserendo i propri dati personali. Una volta completato, cliccare Invio. La società visionerà la candidatura e deciderà se il tuo profilo sarà più o meno interessate. In caso affermativo, ti contatterà e da quel momento, dopo opportune procedure, potrai iniziare la collaborazione con Avon.

L’azienda invierà al domicilio della neo-presentatrice Avon i campioncini da tester per le clienti e i moduli per registrare gli ordini. Durante l’anno, la società effettua tre campagne da tre settimane ciascuna e per ognuna di essa provvederà a inviare alla presentatrice i relativi cataloghi.

L’attività delle presentatrici è tipicamente porta a porta. Ciò significa che dovrà recarsi a casa delle clienti, sia per conoscenza personale, che tramite il cosiddetto “passaparola”. Ma generalmente, una volta che una presentatrice si fa conoscere nella zona in cui opera, non è insolito che siano le clienti stesse a contattarla per richiedere i nuovi cataloghi o per ordinare prodotti.

La remunerazione non è ovviamente fissa, ma a provvigione. Essa consiste nel corrispondere alla presentatrice il 29% del fatturato prodotto con la vendita dell’oggettisca e il 14% del fatturato relativo alla vendita dei cosmetici. Queste percentuali, tuttavia, possono crescere all’aumentare del fatturato. Infatti, Avon propone un piano di carriera, basato su una remunerazione crescente al crescere dei risultati, in modo da incentivare le vendite e a lavorare quanto più produttivamente possibile.

La prima domanda che una candidata si pone, quando presenta la richiesta di collaborazione, è da dove iniziare per trovare clienti. Questa attività, così come ogni altra basata sulla vendita porta a porta, necessita di una prima cerchia di base tra amici e parenti. Il giro è solo destinato ad allargarsi, tramite il passaparola e la presentazioni di nuove potenziali clienti da parte di quelle esistenti.

Caratteristiche essenziali per chi vuole diventare una presentatrice Avon sono una spiccata personalità, solarità, capacità di esprimere empatia, entusiasmo, determinazione e sarebbe anche opportuno avere una previa conoscenza solida dei prodotti che si dovranno vendere. Non è necessaria una precedente esperienza nel campo della cosmetica o come venditrice porta a porta.

Da un punto di vista pratico, il lavoro si svolge nel modo seguente: la presentatrice decide di volta in volta se partecipare o meno a una campagna; se accetta, dovrà ritirare sia i cataloghi che i campionici, ma Avon non li invia gratis, per cui è la presentatrice che dovrà acquistarli a sue spese. Grosso modo, 5 cataloghi costano 4 euro, ma al crescere dei volumi di acquisto, il prezzo unitario si abbassa. Ad esempio, 10 cataloghi costano già 7 euro. Quanto ai campioncini, il loro costo varia dagli 1 ai 2 euro circa.

Quindi, la prima cosa da capire, quando ci si candida come presentatrice, è che si tratta di un lavoro autonomo a tutti gli effetti e che comporta anche un certo costo iniziale, per quanto abbastanza contenuto e limitato, appunto, all’acquisto dei tester e dei cataloghi.

L’ordine minimo per ciascuna campagna deve essere di 65 euro. Una volta raccolte le richieste delle clienti, la presentatrice le invierà all’azienda alla fine di ciascuna campagna da tre settimane. Avon spedirà entro una decina di giorni i prodotti a casa della presentatrice e non al domicilio delle clienti. Sarà cura di questa, quindi, far pervenire gli ordinativi alle sue clienti.

Al fine di agevolare le vendite, l’azienda provvede ad effettuare concorsi a premi. Allo stesso tempo, prima di ogni campagna, la presentatrice può richiedere a prezzi agevolati i prodotti che dovrà vendere, in modo da avere l’opportunità di provarli in anticipo e di conoscerne così le caratteristiche.

I prodotti di cui parliamo sono trucchi, creme, trattamenti, profumi, bijoux e quant’altro relativo alla cosmetica.

Non esistono orari di lavoro da seguire. Risulta essere una libera scelta della presentatrice decidere in quali giorni e fasce orarie lavorare e per quanto tempo. E’ evidente che più sarà il tempo impiegato nell’attività e maggiori saranno i risultati. Non è un caso che molte collaboratrici Avon svolgono l’attività a tempo pieno.

Infine, non si viene lasciati del tutto sole, come si potrebbe pensare dal modello organizzativo dell’azienda. In ogni zona esiste un responsabile, che organizza incontri mensili non obbligatori, ma che si rivelano molto utili, specie nella fase iniziale della collaborazione, perché vengono spiegati i prodotti e si forniscono diverse informazioni utili alla vendita.

Comments on this entry are closed.