Come Studiare in Germania

In Germania l’istruzione superiore e quella universitaria sono impartite da diversi centri di formazione che offrono percorsi differenziati e rilasciano titoli distinti.

Si possono distinguere tre tipi di istituzioni
-Università e istituti superiori equiparati (università tecniche, a distanza e dell’esercito; scuole superiori di medicina, veterinaria o sport, scuole superiori ecclesiastiche e filosofico-teologiche; scuole superiori di pedagogia);
-Fachhochschulen (istituti superiori di qualificazione professionale);
-Music-Kunst-Filmhochschulen (istituti superiori per la musica, le belle arti e il cinema).

Questi centri sono regolamentati dai singoli Länder, cioè le entità amministrative in cui è suddiviso il territorio tedesco, nel quadro della Hochschulrahmengesetz (legge generale sull’istruzione superiore).
La supervisione del sistema scolastico è di competenza dello Stato centrale, mentre i Länder sono responsabili dell’organizzazione dei diversi tipi d’istruzione, della definizione dei programmi, dei diplomi, delle qualifiche, ma anche del controllo gerarchico degli insegnanti e del personale pedagogico.

Istruzione professionale superiore

In Germania esistono 167 Fachhochschulen (FH) distribuite su tutto il territorio nazionale. Molte riportano anche la denominazione inglese University of Applied Sciences (Università di Scienze Applicate), che descrive bene la loro natura. Si tratta, infatti, di istituti superiori a indirizzo scientifico che coniugano applicazioni pratiche e studio teorico. Il forte orientamento tecnico si manifesta anche nel profilo dei docenti, tutti provenienti dal mondo del lavoro e, pertanto, in grado di fornire una visione “interna” dei processi e dei metodi lavorativi di imprese e istituzioni culturali e sociali.
Il corso di studi dura otto o nove semestri (circa quattro anni) e prevede lo svolgimento di tirocini pratici della durata di uno o due semestri. Al termine degli studi si ottiene il diploma nel settore prescelto (Diplom FH).
Gli indirizzi delle Fachhochschulen sono i seguenti: ingegneria, economia, amministrazione, sanità, matematica, informatica, comunicazione, disegno e restauro.

I 52 Music-Kunst-Filmhochschulen (Conservatorio di Musica, Accademia di Belle Arti, Scuola di Cinema) attivano corsi di studio in scultura, grafica, pittura, design, cinematografia, fotografia, moda, decorazione e discipline musicali.

Tra le scuole di cinema, si distinguono per prestigio internazionale
-l’Accademia di Cinema di Ludwigsburg (Filmakademie Ludwigsburg);
-la Scuola Superiore di Televisione e Cinema di Monaco (Hochschule für Fernsehen und Film in München) e quella di Potsdam-Babelsberg (Hochschule für Film und Fernsehen in Potsdam-Babelsberg), che offrono programmi con un forte orientamento pratico per registi, cineoperatori, sceneggiatori e direttori di produzione.

Nel campo dei media si segnalano
-la Scuola Superiore d’Arte per i Mezzi di Comunicazione di Colonia (Kunsthochschule für Medien Köln);
-la Scuola Superiore Statale di Creazione Artistica di Karlsruhe (Staatliche Hochschule für Gestaltung Karlsruhe).

Particolarmente richieste tra gli studenti stranieri sono le scuole superiori di musica, nelle quali si formano cantanti, musicisti, direttori d’orchestra, pedagoghi musicali e professori di musica.
Alcuni istituti propongono percorsi particolari
-jazz: Hochschule für Musik Carl Maria von Weber di Dresda e Hochschule für Musik di Colonia;
-direzione di teatro musicale: Folkwang Hochschule di Essen e Hochschule für Musik Hanns Eisler di Berlino;
-danza: Hochschule für Tanz di Dresda e Hochschule für Musik und Darstellende Kunst di Francoforte;

Dato che le Music-Kunst-Filmhochschulen sono gestite dai singoli Länder, la struttura organizzativa e l’attestato finale variano con sostanziali differenze da un’entità amministrativa all’altra, così come le condizioni di ammissione e le procedure di selezione.
Si consiglia di consultare il sito del DAAD – Deutscher Akademisher Austaush Dienst (Servizio tedesco per gli scambi universitari), che fornisce informazioni sulle possibilità di studio e di ricerca in Germania e si occupa dell’assegnazione di borse di studio agli studenti universitari provenienti dall’Italia.

Istruzione universitaria

Le università (Universitäten) si distinguono, all’interno del panorama delle istituzioni di formazione superiore, per l’indirizzo scientifico e finalizzato alla ricerca. Le discipline offerte ricoprono tutti gli ambiti del sapere e agli studenti è concessa una certa libertà nella pianificazione degli studi, potendo scegliere tra molte materie e specializzazioni.
L’istruzione universitaria comprende anche centri di formazione superiore con obiettivi e compiti equivalenti, ma che si differenziano dalle università classiche per tema o struttura
-Hochschulen für Medizin, Tiermedizin oder Sport (Scuole Superiori di Medicina, Veterinaria o Sport): si tratta di centri a orientamento monotematico, ossia specializzati in una sola disciplina. Tra le altre, si segnalano: la Scuola Superiore di Medicina di Hannover (Medizinische Hochschule Hannover), l’Università di Medicina di Lübeck (Medizinische Universität Lübeck), la Scuola Superiore di Medicina Veterinaria di Hannover (Tierärztliche Hochschule Hannover), la Scuola Superiore di Sport di Colonia (Deutsche Sporthochschule Köln) e la Scuola Superiore di Scienze della Amministrazione Pubblica di Speyer (Hochschule für Verwaltungswissenschaften in Speyer);
-Pädagogische Hochschulen: questi istituti gestiscono la formazione degli insegnanti delle Grundschulen e Hauptschulen (scuola primaria), delle Sonderschulen (scuola di recupero) e in parte anche delle Realschulen e Gymnasium (scuola secondaria di primo grado);
-Technische Universitäten/Technische Hochschulen: sono le scuole di formazione scientifica paragonabili ai nostri Politecnici;
-Fernuniversitäten: università a distanza;
-Gesamthochschulen: università integrate;
-Universitäten der Bundeswehr: università delle Forze Armate;
-Kirchliche und Philosophisch-Theologische Hochschulen: scuole ecclesiastiche o filosofico-teologiche.

Le università sono organizzate in Facoltà o unità di studio e di ricerca (Fachbereich), che a loro volta si articolano nei vari dipartimenti, con una notevole autonomia in materia di esami e di corsi di studio proposti.
L’anno accademico è suddiviso in due semestri. Il semestre invernale va da ottobre a marzo, il semestre estivo da aprile a settembre. Il periodo in cui si tengono le lezioni è più breve e dura circa 28 settimane.
I corsi universitari hanno una durata di sei semestri (tre anni), al termine dei quali si consegue il Bachelor (equivalente alla laurea triennale o di primo livello italiana); frequentando ulteriori quattro semestri (da uno a due anni), si consegue il Master (equivalente alla laurea magistrale, o di secondo livello, italiana).
Superato l’esame del secondo ciclo si può accedere al Doktorat (Dottorato), che può durare da due a cinque anni. Gli studi del terzo ciclo terminano con un esame conclusivo, il cui superamento consente di ottenere il titolo di Dottore (Doktor).

Per i percorsi di studio che portano a esercitare una professione regolamentata dallo Stato, come il giudice, il medico, il farmacista o l’insegnante, occorre sostenere anche un esame di Stato, o Staatsexam.

Requisiti e ammissione

Le procedure di ammissione all’istruzione superiore variano a seconda del percorso scelto e delle regole imposte dai Länder.
Nelle Universitäten alcuni corsi sono a numero chiuso solo in alcune istituzioni, mentre altri prevedono una selezione in tutta la Germania.
Attualmente, rientrano in quest’ultima categoria i corsi di biologia, medicina, farmacia, psicologia, veterinaria e odontoiatria.
Generalmente per avere accesso alle università è necessario aver conseguito con buona valutazione il diploma di scuola secondaria di secondo grado.

A tutti gli studenti stranieri è richiesto, inoltre, il superamento del TestDaf, che è un esame di accertamento delle competenze linguistiche. Il test può essere sostenuto in Italia, presso un centro autorizzato, oppure in una delle 170 sedi convenzionate presenti in Germania. Durante l’anno vengono organizzate diverse sessioni d’esame e l’iscrizione deve essere effettuata presso il Testzentrum prescelto entro la scadenza prevista (in genere 4/8 settimane prima della data dell’esame). Alcuni istituti possono richiedere, in alternativa, il DSH – Deutsche Sprachprüfung für den Hochschulzugang, che viene sostenuto direttamente presso l’università tedesca prescelta. Sono esonerati dal sostenere la prova di lingua coloro che possiedono un diploma di maturità conseguito in Germania o in una delle scuole tedesche riconosciute all’estero oppure chi possiede uno dei seguenti diplomi del Goethe Institut
-Kleines Deutsches Sprachdiplom (KDS);
-Großes Deutsches Sprachdiplom (GDS).
La maggioranza delle università offre corsi di preparazione per coloro che non riescono a superare questi esami.

Le informazioni sulle procedure di assegnazione alle sedi universitarie sono reperibili attraverso l’Akademische Auslandsamt (l’ufficio relazioni internazionali) dell’università prescelta. Questo ufficio ha il compito di aiutare e consigliare gli studenti stranieri nel percorso burocratico, fino alla scelta del piano di studi. È bene informarsi con sei mesi/un anno di anticipo.
Gli indirizzi degli uffici studenti stranieri di tutte le università tedesche si possono reperire sul sito del DAAD – Deutscher Akademischer Austausch Dienst.
Data la grande richiesta da parte degli studenti, le Fachhochschulen sono a numero chiuso. L’assegnazione dei posti avviene seguendo la stessa procedura che si applica ai corsi universitari.

Per quanto riguarda le Music-Kunst-Filmhochschulen, il numero di posti è molto limitato. Per accedere è necessario superare prove di selezione molto severe e, nel caso delle scuole superiori di arte e di cinematografia, possedere un portfolio di opere e presentare adeguate referenze.
In applicazione della Convenzione Europea del 1997, gli studenti stranieri provenienti da Paesi dell’Unione Europea, che intendano iscriversi a un qualunque corso di istruzione superiore, sono soggetti alla stessa regolamentazione degli studenti tedeschi: uguaglianza di trattamento per le condizioni di ammissione e riconoscimento reciproco dei diplomi di studio.
Il titolo minimo richiesto è il baccalaureato europeo, o un corso di studi equivalente al diploma di scuola secondaria di secondo grado tedesco (Abitur), come il diploma di maturità quinquennale che si consegue in Italia.
Gli studenti stranieri in possesso di un diploma di scuola secondaria che non sia considerato equivalente a quello tedesco devono sostenere il Feststellungsprüfung, un esame di verifica delle conoscenze acquisite, che è possibile sostenere solo due volte.

Iscrizioni e scadenze

Ogni università tedesca ha un Akademische Auslandsamt che, oltre a fornire informazioni sulle condizioni di ammissione, sui finanziamenti e sulla sistemazione, raccoglie le domande d’iscrizione degli studenti stranieri. Le scadenze per le iscrizioni non sono comuni a tutti gli istituti; in genere, ci si può iscrivere entro il 15 giugno, per il semestre invernale (con inizio delle lezioni a ottobre), ed entro il 15 gennaio per il semestre estivo (con inizio delle lezioni ad aprile).
Per le Facoltà a numero chiuso (Farmacia, Medicina, Odontoiatria e Veterinaria) occorre invece presentare la domanda d’iscrizione presso l’HochschulSTART, che ha sostituito nelle sue funzioni lo ZVS – Zentralstelle für die Vergabe von Studienplätzen. Generalmente la scadenza per il semestre invernale è fissata per il 31 maggio (per coloro che si diplomano entro il 16 gennaio dell’anno di iscizione) o il 15 luglio (per coloro che si diplomano tra il 16 gennaio e il 15 luglio dell’anno in corso), mentre per quello estivo la scadenza per le iscrizioni è il 15 gennaio.

Una volta ricevuta conferma scritta da parte dell’ufficio competente dell’avvenuta ammissione è possibile procedere all’immatricolazione vera e propria. La lettera di conferma contiene informazioni dettagliate sui tempi e sull’ufficio presso cui recarsi per l’iscrizione, che va effettuata di persona.
Gli indirizzi degli Akademisches Auslandsamt di tutte le università tedesche si possono reperire sul sito del DAAD – Deutscher Akademischer Austausch Dienst.

A partire dal 2004 oltre cento università tedesche hanno iniziato a evadere le domande d’iscrizione internazionale in collaborazione con Assist, un ente che offre alle università associate un servizio di selezione delle candidature provenienti dall’estero, verificando la presenza di tutti i requisiti per l’ammissione.

Costi

Prima del 2007 l’istruzione superiore tedesca era quasi totalmente gratuita. A partire da quell’anno le tasse universitarie sono state introdotte da quasi tutti i Länder, seppure con importi inferiori rispetto a quelli italiani.

Gli studenti stranieri possono beneficiare di specifici aiuti finanziari presentando domanda al DAAD. Questi contributi possono essere di vario tipo e sono rivolti a studenti, laureandi, laureati e dottorandi che intendono seguire corsi di specializzazione o effettuare ricerche presso università tedesche. Esistono anche finanziamenti per corsi di lingua intensivi, corsi universitari estivi e viaggi di studio.
Per poter partecipare al concorso bisogna possedere i requisiti richiesti da ciascun bando e presentare la domanda, corredata dei necessari documenti, entro la scadenza indicata. La durata della borsa di studio varia a seconda dei casi e può andare da pochi mesi a un anno, con possibile proroga fino a due anni. Anche l’importo del contributo è molto variabile: generalmente si tratta di una quota mensile ma, a volte, prevede anche sussidi per l’alloggio, il viaggio o progetti particolari.
Alcune categorie precise di stranieri (rifugiati politici, studenti provenienti da un Paese dell’Unione Europea ma residenti in Germania, studenti stranieri che abbiano un parente tedesco) beneficiano di ulteriori aiuti finanziari pubblici.