Analisi Tecnica e Tendenza Primaria

In analisi tecnica si distingue tra tendenza primaria, tendenze intermedie e tendenze di breve termine, queste tre tipologie di tendenze sono strettamente correlate e si devono analizzare in modo appropriato per poter definire l’andamento del prezzo e, di conseguenza, per poter operare investimenti che seguano tale tendenza, lucrando tra la differenza del prezzo di acquisto e quello di vendita.

Per prima cosa si comincia con l’analizzare la tendenza primaria, quella che definisce cioè la fase di mercato orso o toro. Un ciclo economico inizia con una fase toro e finisce con una fase orso, per comprendere il funzionamento del ciclo economico basta osservarlo graficamente.

Come puoi ben vedere il ciclo economico risulta schematicamente molto semplice da individuare, quando invece si osserva un grafico di prezzo vero e proprio bisogna porre più attenzione. Osservando il grafico sottostante si può individuare l’intero ciclo economico, il grafico riporta sessioni di 1 settimana (W1).

Nell’immagine  vedere bene un ciclo economico completo, che comincia con una fase rialzista denominata fase toro ed una successiva fase ribassista denominata fase orso. La durata di un ciclo economico é di circa 2 anni, ma tale durata risulta essere statistica, infatti vi sono cicli che durano di più e cicli che durano di meno.

COME SFRUTTARE IL CICLO ECONOMICO
Abbiamo detto che un ciclo economico é formato da una tendenza rialzista ed una tendenza ribassista, abbiamo inoltre affermato che statisticamente un ciclo economico dura all’incirca 2 anni, questo significa che possiamo dedurre che, approssimativamente, 1/2 di ciclo duri 1 anno o poco più. Abbiamo perciò una tendenza rialzista di un anno ed una ribassista di un anno, dobbiamo solo capire quando sfruttarle.

Ci sono tre casi che risultano idonei a sfruttare una delle due fasi del ciclo economico:
inizio fase toro
Se ci troviamo all’inizio della fase toro e conosciamo già l’area in cui é avvenuta la precedente inversione di fine ciclo, possiamo sfruttare la tendenza rialzista.

fine fase toro
Se ci troviamo invece alla fine della fase toro possiamo investire a ribasso, a patto che l’area di inversione non sia troppo lontana

fasi intermedie
Nelle fasi intermedie, ossia, nel mezzo di una delle due fasi (toro ed orso) non risulta essere conveniente operare investimenti di lungo periodo in quanto non si conosce la durata specifica della tendenza in corso, si può però stabilirne la durata approssimativa analizzando la durata della tendenza primaria precedente che però deve essere parte del ciclo in corso.

Si tratta quindi di un concetto importante.

Comments on this entry are closed.